Montecassino

Categoria: Notizie Pubblicato Martedì, 20 Maggio 2014


Come credo tutti sappiate, si sono tenute a Cassino e dintorni le manifestazioni per ricordare il 70° anniversario della battaglia di Montecassino. Il 18 di maggio i soldati polacchi presero, dopo una settimana di durissimi combattimenti, i resti dell'Abbazia, abbandonata dai soldati tedeschi. Nella valle, tutte le truppe dei paesi alleati che ancora tentavano di avanzare verso Roma, vedendo la bandiera polacca sulle rovine, compresero che anche quella prova, costata tante vite, era terminata. Le manifestazioni, tante, sono state coinvolgenti e bellissime.

Tra tutte, ricordiamo Acquafondata con i giovanissimi scout che ci hanno commosso tutti cantando ed esibendosi in esercizi militari davanti agli ex combattenti che salutavano militarmente, in piedi, superando le precarie condizioni di salute. L'inaugurazione del monumento al Gen. Anders, molto partecipata, come l'apertura del Centro visite presso il Cimitero Militare Polacco.
Domenica 18 maggio tutta la Polonia era, idealmente, con noi al Cimitero Polacco. Gli scout sono stati incredibili. Quasi 2.000 giovani hanno portato fiori su tutte le tombe, in modo ordinato e spettacolare, davanti ad una folla che assisteva ammutolita. Lo scambio delle bandiere tra gli ex combattenti ed i giovani polacchi,a significare il passaggio della consegna di onorare e difendere sempre la propria patria,è stato il momento più forte ed emozionante dell'intera cerimonia.Perfetti come sempre il picchetto della compagnia di rappresentanza delle Forze Armate Polacche, la Banda Militare ed il coro. Bellissima la coreografia delle tante bandiere tra cui la nostra, portata da tre orgogliosi nipoti di ex combattenti, sempre vicina alla bandiera della 36a Divisione Texas, che, ricordiamo, fu la prima a combattere nella serie di terribili battaglie. Sui giornali e nelle televisioni troverete commenti che si sviluppano sui discorsi, sulle autorità presenti. A noi sinceramente non interessano, abbiamo nel cuore e negli occhi gli ex combattenti, gli scout polacchi e la nostra sorella Anna Maria Anders, figlia del Gen. WladislawAnders, che ci rappresenta splendidamente in ogni occasione.
Maurizio Nowak
Nei prossimi giorni troverete, su questo sito, una raccolta delle foto più belle.